BIT MILANO Pad. 4 Stand D81: 12 - 14 FEBBRAIO 2023
Oradea
Weather icon

Arrivando in treno o in auto dall’Ungheria, Oradea è la prima città che s’incontra in Romania. Si trova sulle rive del fiume Cris Rapido/ Crisul Repede.  Il suo nome latino è Vadarinum e fu menzionata per la prima volta nel 1113 in un documento dell’abbazia benedettina di Zobor (sull’attuale territorio della Slovacchia) ma le sue […]

Per saperne di più

Consiglio COVID-19: si prega di seguire i consigli del governo e controllare gli orari di apertura delle attività prima del viaggio. Scopri di più

Oradea

Arrivando in treno o in auto dall’Ungheria, Oradea è la prima città che s’incontra in Romania. Si trova sulle rive del fiume Cris Rapido/ Crisul Repede. 

Il suo nome latino è Vadarinum e fu menzionata per la prima volta nel 1113 in un documento dell’abbazia benedettina di Zobor (sull’attuale territorio della Slovacchia) ma le sue radici sono daciche e romane, come risulta dalle scoperte archeologiche, poiché a pochi chilometri, nella zona delle Terme Felix, sono stati trovati degli insediamenti. 

Nel medioevo vi abitavano romeni, magiari, austriaci, slovacchi, ebrei, ruteni e turchi. La cittadella pentagonale è menzionata per la prima volta nel 1241, costruita per far fronte agli attacchi tartari-mongoli. Al nome del re ungherese Ladislau I è legata oltre la costruzione della cittadella anche quella di un monastero dedicato a Maria, che divento il centro del vescovato romano-cattolico. L’attacco dei mongoli del 1241 è descritto nel poema epico “Carmen miserabile”, scritto da un monaco italiano residente a Oradea, Rogerius. Esiste anche un quartiere chiamato Rogerius.

Al tempo del Re Carlo Roberto d’Angiò e del suo figlio Ludovico I d’Ungheria, nel XIV secolo, Oradea conosce un periodo fiorente con influenze rinascimentali.  

Nel 1589 nacque a Oradea il principe della Transilvania, Gabriel Bathory che regno dal 1608 al 1613, essendo l’ultimo principe della famiglia Bathory. 

Dal 1660 al 1692 Oradea insieme a tutta la regione è occupata dai turchi. I periodi successivi conobbero prosperità sotto l’impero asburgico.

Il 19 giugno 1836 un grande incendio, che duro tre giorni, ha avuto degli effetti devastanti. Sono andati distrutti edifici come le fabbriche di seta, di birra, di mattoni, il comune, l’albergo l’Aquila nera/Vulturul Negru, il deposito di sale, molte chiese tra cui anche la Chiesa con Luna / Biserica cu Luna, la sede vescovile ortodossa e 414 case. 

Il 12 ottobre 1918 fu scritta la Dichiarazione di Oradea, documento che proclama i diritti dei romeni della Transilvania e la volontà di unirsi con la Romania. Per un breve periodo, 1940-1944, fu annessa allo stato ungherese di Horthy.

A Oradea sono sepolti molti rappresentanti delle famiglie regnanti, come i re del Regato d’Ungheria: Ladislao I (1096), Stefano II (1131), Andrea II (1235), Sigismondo di Lussemburgo (1437), le consorti reali Fenenna (1295), Beatrice di Lussemburgo, sposa di Carlo Roberto d’Angiò (1319), Elisabetta, la figlia di Basarab I di Valacchia (1367) e Maria di Ungheria (1395).

Una delle più importanti attrazioni della città è rappresentata dall’architettura del centro storico pedonale, dove troviamo dallo stile barocco, a quello classico, eclettico e Secessione viennese. 

La città si presenta con un centro storico maestoso e tre grandi piazze: Piazza 1 Dicembre, Piazza dell’Unione e Piazza Re Ferdinand, sulla sponda del fiume Crisul Repede, nei pressi del Teatro di Stato. Da quest’ultima, parte una zona pedonale, ove è possibile fare rilassanti passeggiate o sedersi in uno dei tanti caffè per ammirare i più begli edifici privati di Oradea.

In Oradea ci sono cento chiese, tre sinagoghe e la seconda più alta chiesa battista dell’Europa, la moderna chiesa, Emanuel.

Ecco alcuni dei più importanti edifici storici d’importanza patrimoniale per Oradea: il Palazzo delle Finanze Pubbliche (1899-1900), il Comune (1902-1903), il palato del Vescovato greco-cattolico, il palato Moskovits Miksa (1904-1905), il palazzo Rimanóczy Kakman senior (1905), somigliante al Palazzo veneziano Ca d’Oro in stile eclettico, il palazzo Apollo (1912-1914).Tanti altri palazzi si trovano descritti qui: https://www.oradeaheritage.ro/patrimoniu-oradea/, come le case Adorján, Áron Nemes, Fodor, Guttman, Kolozsváry, casa con leoni, Papp György, Poynár, casa degli avvocati, Roth; i palazzi Hotel Astoria-Sztarill, Transilvania/Pannonia, Moskovits Adolf, Sonnenfeld, Stern, Ullmann; villa Varnai; Sinagoga Ortodossa Aachvas Rein, oggi museo.

Cattedrale greco-cattolica San Nicola
Chiesa con Luna
Chiesa Parrocchiale Santo Ladislao
Chiesa romano-cattolica l’Assunzione della Vergine
Cittadella
Museo del Paese dei Cris
Palazzo Apollo
Palazzo del Comune
Palazzo l’Aquila Nera
Palazzo Moskovits Miksa
Palazzo Rimanóczy Kálmán Junior
Palazzo Vescovile
Palazzo vescovile greco – cattolico
Piazza dell’Unione
Sinagoga Neologa Sion
Teatro di Stato
Crisana,Oradea Cattedrale greco-cattolica San Nicola Si trova sull’adiacente vialone Iuliu Maniu – costruzione cominciata nel 1800, subì due incendi, nel 1837 e 1907, l’attuale aspetto essendo del 1910. Dal 1948 al 2005 ha funzionato come chiesa parrocchiale. Per saperne di più
Crisana,Oradea Chiesa con Luna Sempre nella medesima piazza si trova la Chiesa con Luna (1790), la cattedrale ortodossa “Assunzione della Vergine”, chiamata anche “chiesa con Luna” per la presenza di un orologio del 1793 con una sfera di 3 m ubicato sul campanile, che gira, per mostrare le fasi lunari. La luna fa un giro completo in 28 giorni. […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Chiesa Parrocchiale Santo Ladislao La Chiesa si trova nella Piazza dell’Unione in posizione decentrata. E’ una chiesa romano-cattolica costruita tra 1721 e 1741, con forme barocche dovute al campanile che è dell’inizio 900. Ha un altare realizzato nel 1863 che raffigura San Ladislao che consegna le chiavi della città al Vescovo di Oradea. Per saperne di più
Crisana,Oradea Chiesa romano-cattolica l’Assunzione della Vergine Nel grande parco del Palazzo Vescovile si trova la chiesa costruita sul modello della chiesa di Gesù, di Roma, progettata da Ricca, fu finalizzata dall’architetto austriaco nel 1780. Alta 24 m con due torri laterali di 61 m è la più grande chiesa barocca della Romania e tra le più alte dell’Europa. La navata principale […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Cittadella L’edifico risale al XI secolo e presenta una pianta a forma di stella a cinque punte con bastioni, con mura alte 10 m e spesse 10 m. Nella “Cronica dipinta di Vienna” viene menzionato il nome del fondatore, Ladislao ( 1077-1095). L’attuale forma stellata risale a 1569. Dentro c’erano 10 negozi, 150 case in pietra, […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Museo del Paese dei Cris E’ in realtà un complesso museale, un importante obiettivo culturale della Romania, essendo formato dal Museo con le sezioni di Archeologia, Storia, Scienze naturali, Etnografia, Arte, Relazioni pubbliche e Mostre, Museo della Memoria “Iosif Vulcan”, Museo della Memoria “Aurel Lazăr”, Museo della Memoria “Ady Endre” (musei che fanno parte della Sezione Musei della Memoria, Gruppi […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo Apollo Costruito tra 1912 e il 1914 abbina lo stile liberty berlinese all’araldica di tipo Empire tedesca. Le decorazioni in stucco con statue e elementi in ferro battuto sono molto belle. La superiore dei pilastri sostiene quattro statue allegoriche, rappresentando i valori spirituali della città. Le quattro muse: Musica che tiene una lira; Letteratura con un […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo del Comune E’ una costruzione monumentale realizzata dall’architetto Kálmán Rimanóczy Jr. sulla riva sinistra del fiume Crisul Repede nel 1902-1903. Il palazzo vanta una torre che domina la città dai suoi 50m di altezza. All’interno della torre è organizzato un piccolo museo. Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo l’Aquila Nera Fu costruito nel 1908 in stile Secessione viennese cioè liberty austriaco e il nome viene dalla la vetrata con l’aquila nera oggi il simbolo della città. Il complesso è composto da due edifici uniti da uno splendido passaggio a forma di Y, coperto con un lucernaio colorato. Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo Moskovits Miksa Costruito nel 1905 si distingue per la sua facciata ricoperta di piastrelle gialle – blu e graffiti sul tema del lavoro. All’inizio del XX secolo la famiglia Moskovits possedeva la più grande fabbrica di alcol, lievito di birra, rum e liquori.Per la struttura di resistenza sono state impiegate per la prima volta, delle lastre di […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo Rimanóczy Kálmán Junior In questo palazzo è vissuto il più importante architetto di Oradea. Morto nel 1912 la casa fu venduta e dal 1921 qui funziona il Vescovado della chiesa ortodossa.La costruzione, realizzata in stile eclettico con elementi neogotici sulla facciata, si articola su due livelli e ha la facciata suddivisa in sette registri: due di essi sono […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo Vescovile Lo troviamo nella zona a Nord del fiume, fu finalizzato nel 1770 da un architetto austriaco, sul progetto di due architetti italiani, in stile barocco. Lo stesso ha concluso la costruzione della Basilica romano-cattolica cominciata dagli architetti italiani Giovanni Battista Ricca e Domenico Luchini. Il palazzo di grandi dimensioni ha una forma a U con […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Palazzo vescovile greco – cattolico Edificio del 1905 in stile eclettico con influenze neogotiche. Per saperne di più
Crisana,Oradea Piazza dell’Unione E’ la piazza principale, che si affaccia sulle rive del fiume Crisul Repede. Al centro della piazza si trova la statua equestre di Michele il Bravo, il principe della Valacchia (1593-1601). Nel piccolo parco tra il Palazzo l’Aquila Nera e il fiume si trova invece la statua del poeta Eminescu. In questa piazza a Natale […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Sinagoga Neologa Sion Fu costruita nel 1878 in stile mauro, in riva al fiume che attraversa la città, dai separazionisti riformisti. La sinagoga dispone di 1000 posti. Ha una pianta quadrata a tre navate divise dalle colonne in ghisa, ed è orientata verso Gerusalemme. Nella parte alta, sopra l’armadio con i libri della Torah, si trova l’organo. E’ […] Per saperne di più
Crisana,Oradea Teatro di Stato Fu realizzato in 15 mesi tra 1899 e 1900. Presenta sei colonne neoclassiche con capitelli ionici che sostengono un frontone triangolare che ricorda un tempio greco. I ricchi interni sono in stile neo-rococò. La sala interna ha tre livelli e all’inizio è stata progettata per 1000 posti di cui 578 poltrone. Il teatro godeva già […] Per saperne di più
Crisana Oradea City Break Per saperne di più