IBTM Barcelona 29 Novembre - 01 Dicembre
5 Giorni in Transilvania e Valacchia
Durata: 5 giorni
Aeroporto di arrivo: Aeroporto Internazionale Otopeni
Aeroporto di partenza: Aeroporto Internazionale Otopeni
Bucuresti
Codice tour
PUVT5
Durata
min. 5 giorni

Servizi inclusi

4 pernottamenti hotel 4* con prima colazione

trasferimento privato da/per aeroporto Bucarest

in auto o minivan da 8 persone con guida l.italiana con mansioni anche di autista per gruppi fino a 6 persone oppure con solo autista parlante l.inglese; tour con guida l.italiana autorizzata e autista per gruppi più grandi di 6 persone in minibus o pullman

per i tour accompagnati da guida turistica i biglietti per i musei, castelli e altre attrazioni turistiche sono inclusi

e-book con tutte le attrazioni turistiche elencate

5 Giorni in Transilvania e Valacchia

Scopri di più sulla città, scopri quali attrazioni visitare e come muoverti per la città.

Visita dettagliata Google Maps

5 Giorni in Transilvania e Valacchia

1° giorno Bucarest

Trasferimento in hotel oppure tour panoramico della città dei contrasti, con i suoi grandi viali dove si possono ammirare l’Ateneo Romeno/ l’Auditorio della Musica classica, il museo delle Belle Arti ubicato nel Palazzo reale, la chiesa Metropolitana con sosta e passeggiata a piedi sulla collina, fulcro dell’ortodossia romena, il Palazzo del Parlamento, ecc.

Pernottamento e cena a Bucarest.

2° giorno Bucarest - Sinaia - Bran - Poiana Brașov (210Km)

Partenza in mattinata da Bucarest per Sinaia, la Perla dei Carpazi. Nella città di Sinaia esistono undici edifici dichiarati monumenti storici: il Casino (1912–1913), H. Caraiman (1911), villa Alina Stirbei (1875), H. Palace (1911–1912), villa Take Ionescu, casa memoriale George Enescu (1923–1926), il monastero Sinaia (1690–1695), il complesso Peles (1873–1883), costituito dal castello reale Peles, dai castelli Pelisor e Foisor e la villa Economat. Si visita il Monastero di Sinaia – grande complesso monastico maschile con 2 chiese ortodosse, del 1846 e del 1695 ed il Castello Peles – costruito da Re Carlo I di Hohenzollern  come residenza estiva. Il palazzo reale è uno dei luoghi imperdibili della Romania. Dichiarato museo nel 1953, è il monumento più visitato dalla Romania. Nel medesimo parco si trova anche il Castello Pelisor costruito tra il 1899 e 1902 per volere del re Carol I per i principi ereditari, il futuro re Ferdinand e la Regina Maria, comprende mobilio, oggettistica e collezione d’arte in stile Art Nouveau.

Proseguimento per Bran per la visita del Castello, meglio noto per i turisti come castello di Dracula, ossia il principe regnante Vlad Tepes (l’Impalatore) che regno in Valacchia nel XV secolo. L’edificazione a spese dei commercianti sassoni di Brasov finì nel 1388 a difesa del passo di Bran dalle invasioni dei turchi.

Proseguimento verso Poiana Brasov passando vicino alle pendici della fortezza Rasnov.
Pernottamento Poiana Brasov, la più famosa stazione turistica invernale della Romania.
Cena opzionale a Coliba haiducilor/La baita dei briganti oppure Sura Dacilor/il fienile dei Daci oppure il Cacciatore/Vanatorul, ristorante tipico con menu di pietanze romene.

3° giorno Brașov - Prejmer - Sighișoara - Mediaș - Sibiu (300Km)

In mattinata si visita Brasov  importante città della Transilvania, soprannominata la Praga della Romania, nel medioevo era nota per le numerose corporazioni che vi lavoravano. Dal suo passato la città conserva monumenti notevoli, la Chiesa gotica del XIV sec di San Bartolomeo, la fortezza del XVI sec. Passeggiando per Brasov si possono ammirare: la Piazza del Consiglio – con la Casa del Consiglio, la Casa dei commercianti e artigiani, la Chiesa Nera – simbolo della città, con la preziosa collezione dei tappeti provenienti dall’Anatolia, l’organo ed i resti degli antichi affreschi, la via dello Spago, larga appena un metro è la strada più stretta dell’Est Europa, la via della Repubblica, pedonale, con tanti ristoranti e bar, il quartiere Schei – con la prima scuola romena presso la Cattedrale ortodossa di San Nicola, tra le poche di questo genere, in stile barocco e le Fortificazioni con le Torri.

Partenza verso nord per la visita della chiesa sassone fortificata di Prejmer – patrimonio Unesco, una delle meglio conservate dell’Europa orientale. La chiesa costruita in stile tardo-gotico nel XV sec, era circondata da mura alte 12 m che formavano un quadrilatero, con agli angoli quattro torri a forma di ferro di cavallo, di cui due sono andate perdute.

Sosta chiesa sassone fortificata di Saschiz con il suo tetto smaltato e al piccolo negozio bio.

Arrivo a Sighisoara e visita a piedi della città. E’ una delle più affascinanti e romantiche della Romania con le sue stradine acciottolate, fiancheggiate da case del XVI sec., dichiarata Patrimonio UNESCO. Conserva tuttora il suo aspetto medievale con le sue tre cinte murarie e 9 torri e bastioni delle 14 originarie.

Proseguimento per Biertan, la più grande chiesa sassone della Transilvania, costruita in stile gotico, fortificata nel XIV secolo, patrimonio dell’Unesco, con una cinta muraria alta 12m. All’interno vi si trova una porta in legno con una serratura con ben 19 meccanismi, meraviglia dell’ingegneria.

Soste a Medias, con passeggiata al centro per ammirare la chiesa fortificata e alla chiesa sassone fortificata di Axente Sever, citata per la prima volta nel 1322.

Pernottamento e cena a Sibiu.

4° giorno Sibiu - Cozia - Curtea de Argeș - Bucarest (300Km)

In mattinata tour di Sibiu a piedi. La più bella città medievale della Romania, ricca di storia, è stata la capitale europea della cultura nel 2007. I principali luoghi da visitare sono: la Piazza Grande/ Piata Mare (142m x 93m) – dove quasi tutti gli edifici risalgono al XV sec. e sono famosi per le piccole finestre aperte sui tetti che somigliano a degli occhi socchiusi, la Piazza Piccola / Piata Mica – del 1370, separata dalla Piazza Mare dalla Chiesa romano-cattolica Santa Trinità (1726 -1733) e dalla Torre del Consiglio ( 1588), il Ponte delle Menzogne/Podul Minciunilor – il primo ponte in ghisa costruito in Romania (1859), la Piazza Huet con la grandiosa Cattedrale Evangelica (1300 -1520), in stile gotico con un maestoso campanile a 5 punte visibile da lontano – qui si trova la tomba del principe Mihnea il cattivo, figlio di Vlad l’Impalatore e principe regnante della Valacchia (1507 – 1510) – fu assassinato nella piazza davanti alla chiesa, le fortificazioni costruite tra XIV e XVI sec. con 39 torri di cui sono rimaste solo 7, tra cui la Torre dei Carpentieri, la Torre degli Archibugieri, la Torre dei Vasai, il Museo di Storia che si trova in un edificio in stile gotico costruito tra 1470 – 1490, la Cattedrale Ortodossa Santa Trinità (1902 -1906) – sede dell’Arcivescovado di Sibiu e la Chiesa Metropolitana di Ardeal, una basilica in stile bizantino, copia ridotta della Cattedrale Santa Sofia.

Partenza verso sud, lungo la valle del fiume Olt con soste e visita del monastero di Cozia (1388).

Visita del monastero di Curtea de Arges e dell’antica chiesa principesca. Nella cattedrale si trovano le tombe reali degli Hohenzollern ed è unica in Romania con questo stile.
Sosta e visita della dimora storica di uno dei più grandi politici della storia romena, Bratianu. La villa Florica si trova in uno stupendo parco dendrologico in mezzo ad una estesa zona vinicola (ultima visita alle 15:10 -chiusa lunedì).

Nel tardo pomeriggio arrivo a Bucarest.

5° giorno Bucarest

In mattinata trasferimento all’aeroporto per il volo di ritorno.

Per le partenze pomeridiane, dopo le 14:00 – visita del Palazzo del Parlamento fatto costruire da Ceausescu, tra 1984 e 1989. È il più grande edificio dopo il Pentagono, con i suoi 330.000 mq, ed entra nel Guinnees 3 volte, come il primo grande edificio amministrativo per uso civile, il più costoso ed il più pesante. Inoltre esso è il 3° al mondo come volume dopo Cape Canaveral e la piramide Quetzalcoatl superando del 2% la piramide di Keops. Tutto l’arredamento, le decorazioni interne del Palazzo e tutte le materie prime usate nella costruzione provengono dal territorio romeno, dal marmo al basalto, dai lampadari in cristallo ad enormi tappeti (il più grande pesa più di 3 ton).

Servizi opzionali a richiesta

A. per gruppi da 6 fino a 15 persone - mezzapensione (prima colazione e pranzo - 4 pietanze, inclusa acqua minerale 50cl.) ad eccezione del pranzo del secondo giorno
B. per gruppi con più di 15 persone - pensione completa con 4 pietanze, inclusa acqua minerale 50cl ad eccezione del pranzo del secondo giorno
C. Notte supplementare a Bucarest per la visita approfondita della città e dei suoi musei - opzione individuale
D. Notte supplementrare in altre città importanti: Sibiu, Sighisoara, Brasov - opzione gruppo
E. Cena in ristorante tipico con musica e danze popolari, bevande alcoliche incluse
Note
La visita della città di Bucarest sarà divisa tra il primo e secondo giorno e tra ultimo e penultimo giorno.

Il primo giorno a Bucarest non deve essere domenica o lunedì, il castello Peles essendo chiuso lunedì.

Tra il 1 Luglio e il 30 Settembre il ritorno a Bucarest si può fare lungo la strada panoramica Transfagarasan con sosta al vero castello di Dracula: Poenari. Variante non valida per la settimana di Ferragosto con pullman grandi.